Conferenza Stampa Camera dei Deputanti : Battaglia sull’equo compenso – traguardo sempre più vicino.

17novembretraguardovicino.jpg

Conferenza Stampa Camera dei Deputanti :

Battaglia sull’Equo Compenso –  traguardo sempre più vicino

 Il 15 novembre presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati si è tenuta la Conferenza Stampa di presentazione della Manifestazione sull’Equo Compenso che si terrà a Roma il 30 novembre.

La Conferenza si è aperta con la notizia che durante la notte del 15 novembre, il Senato della Repubblica in Commissione Bilancio ha esteso con un  emendamento il Diritto all’equo compenso a tutti i professionisti; una battaglia intrapresa e condivisa  dalla categoria dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati, dalla Rete delle Professioni Tecniche.

Al dibattito in Conferenza stampa hanno partecipato Marina Calderone (CUP), Armando Zambrano (RPT) il Senatore Maurizio Sacconi (Presidente della Commissione Lavoro del Senato), l’onorevole Cesare Damiano (Presidente   della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati) ed il Sottosegretario al Ministero della Giustizia  Federica Chiavaroli, ed alcuni esponenti delle maggiori categorie professionali.

La Conferenza si è incentrata sulla piena e condivisa soddisfazione di tutti gli esponenti istituzionali e no, alla  notizia del giorno: sull’estensione a tutti i committenti del diritto all’equo compenso; Armando Zambrano ha sottolineato nel suo intervento  la forza dell’unita collettiva di tutte le categorie professionali che stanno portando avanti questa aspra  battaglia e come l’Equo Compenso rappresenti di per se un’iniziativa inderogabile  e  doverosamente praticabile da tutti i professionisti.

Armando Zambrano (Coordinatore RPT- Presidente del Consiglio Nazionale Ingegneri) ha dichiarato come: il risparmio sul compenso non garantisce di per sé la qualità della prestazione che viene erogata ed il rispetto della professionalità sta nel valore che la Pubblica Amministrazione gli attribuisce.

 Il Sottosegretario al Ministero della Giustizia con delega alle professioni Federica Chiavaroli, ha rivendicato   la paternità del Ministero nella stesura del contenuto del testo approvato in Commissione Bilancio.

Il Presidente della Commissione Lavoro del Senato Maurizio Sacconi ha sottolineato invece come: “l’emendamento approvato superi  di fatto il suo Disegno di Legge”.

L’onorevole Cesare Damiano, Presidente  della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati ha ribadito il fondamentale contributo  della RPT per raggiungere  questo  rilevante obiettivo.

Il Collegio Nazionale dei Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati ha abbracciato sin dalle sue prime iniziative la causa dell’equo compenso, al fine di garantire un congruo, dignitoso riconoscimento del valore di tutti i professionisti previsto dal dettato Costituzionale.

Le  professioni intellettuali  devono  poter garantire a detta del Presidente Braga un servizio tecnico, professionale, civile e responsabile che riconosca le sue competenze. Tale prerogativa è legata al principio della non svalutazione del Perito Agrario e del Perito Agrario Laureato all’interno  della sua opera lavorativa una retribuzione:” proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro “; principio che trova la sua garanzia e fondamento all’interno dell’articolo 36 della nostra Costituzione.

La Categoria dei Periti Agrari e Periti Agrari Laureti  ha appresso con viva soddisfazione l’approvazione della Norma sull’Equo Compenso, rappresentando di per sé un importante traguardo per tutte le categorie libero professionali coinvolte.

Comunicato Stampa Equo Compenso RPT

  • Creato il .
  • Visite: 409