I Periti Agrari e dei Periti Agrari Laureati all’inagurazione di FICO

17novembre.jpg

IL MINISTRO POLETTI: “IO HO SOLO DUE PRESIDENTI…”

All’inaugurazione di FICO non poteva mancare il Ministro Perito Agrario Poletti. La sua storia strettamente legata alla cooperazione agricola, nonché il Suo ruolo Istituzionale di Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali lo legano profondamente e concretamente al progetto FICO.

Fra gli stand lo hanno incontrato il Presidente Nazionale e il rappresentante della nostra Cassa nella Fondazione FICO, il collega Taddei.

La mano si è allungata e di fronte all’espressione del Ministro il Presidente sorridendo ha affermato: “Sono il Suo Presidente”.

Non si è fatta attendere la risposta del Ministro: “Io ho solo due Presidenti: il Presidente dei Periti Agrari e……”.

Interrompendolo il Presidente ha rincalzato: “Mario Braga presidente del Collegio Nazionale dei Periti Agrari”.

Annuendo il Ministro ha sorriso rendendosi disponibile per una foto che rimarrà nella memoria della storia dell’agroalimentare italiano: “l’inaugurazione di FICO”. Sentire da un Ministro della Repubblica Italiana esprimere l’orgoglio d’essere Perito Agrario ci conforta nel continuare il nostro impegno per tutta la nostra straordinaria categoria.

MOLTI PRESIDENTI ED ISCRITTI DEI COLLEGI TERRITORIALI OSPITI ALL’INAUGURAZIONE DI FICO.

Quanti Presidenti, consiglieri dei Collegi territoriali e iscritti Periti Agrari e Periti Agrari Laureati abbiamo incontrato nel grande circuito di FICO? Molti. Una presenza che è stata riscontrata anche dai Ministri Martina, Poletti, Galletti, Franceschini e dal Presidente del Consiglio Gentiloni. Ma la nostra partecipazione all’evento internazionale è stata apprezzata e riconosciuta anche dal Presidente Segrè, da Oscar Farinetti, dalla D.ssa Primori e dal Direttore Bonfiglioli.

Da Periti Agrari e Periti Agrari Laureati, soprattutto da componenti della Cassa di previdenza presenti al gran completo possiamo affermare che FICO è un poco anche opera nostra. Siamo stati i primi ad aderire al fondo immobiliare di tipo chiuso Parchi Agroalimentari Italiani (PAI), Siamo stati fra i primi ad aderire alla Fondazione FICO. Siamo stati protagonisti nel promuovere una stretta sinergia fra Scuole, ITS, categoria e Fondazione FICO. Siamo stati i primi a promuovere un protocollo fra CNPAPAL e Fondazione FICO. Sentire esprimere la soddisfazione dei nostri colleghi ci conforta nell’affermare che la nostra categoria nell’economia reale e nei gradi progetti dell’agroalimentare italiano c’è con tutto il suo bagaglio storico e professionale.

Il Presidente Braga, insieme ai Colleghi Amato, Bondesan, Orsini, Povolo e ai colleghi della Cassa non solo ha incontrato i colleghi italiani ma ha avuto il piacere di scambiare alcune battute con il Collegio di Vicenza presente a FICO con un pullman di iscritti.

Davvero una bella giornata.

LA COMMISSIONE DELLA NOSTRA CASSA E IL CNPAPAL HANNO SOTTOSCRITTO A FICO UN PROTOCOLLO D’INTESA.

Re.N.Is.A. e ITS  “SIAMO PRONTI A FARE RETE”

Cassa di Previdenza e Categoria nella sede di FICO, nel giorno della storica inaugurazione, alla presenza della rappresentanza di Re.N.Is.A. (Rete Nazionale dell’Istruzione Agraria) che raggruppa circa 250 Istituti Tecnici Agrari, ha sottoscritto un Protocollo d’Intesa al fine di raccordare la Fondazione FICO con il Comitato gli iscritti alla Cassa e al Collegio  per promuovere, divulgare, valorizzare la professione di Perito Agrario e Perito Agrario Laureato.

La nostra cassa e la categoria hanno ribadito che l’adesione alla Fondazione FICO può rappresentare una grande opportunità di crescita e sviluppo della categoria, nonché uno strumento di divulgazione del nostro ruolo sociale, economico e professionale.

Alla firma del protocollo non ha voluto far mancare il suo saluto il Presidente Segrè (Presidente anche della Edmund Mach di San Michele all’Adige), accompagnato dal Presidente e da alcuni membri del Consiglio del Collegio di Trento.

Anche le Scuole Tecniche Agrarie hanno voluto essere presenti con la Prof.ssa Marini, Presidente nazionale Re.N.Is.A., e dalle presidenti della regione Emilia Romagna, prof.ssa Borini, e la presidente della regione Piemonte la Prof.ssa Germini. Una presenza che assume un significato particolare per il progetto Fondazione FICO che può e deve diventare anche luogo di educazione e formazione sulla qualità, sicurezza e igiene alimentare, nel quadro di una economia circolare.

Non hanno voluto mancare nemmeno gli ITS dell’agroalimentare rappresentati dal Prof. Stelliferi ITS Viterbo, anche stimato e apprezzato sindaco del Comune di Caprarola.

Le domande sono molte e chiare e il protocollo sottoscritto può essere propedeutico alla firma di un accordo quadro fra la Fondazione FICO, Italy World Bologna, le Scuole Tecniche Agrarie, gli ITS e la nostra categoria per valorizzare le intelligenze della nostra agricoltura, dell’agroalimentare e dell’ambiente.

  • Creato il .
  • Visite: 395