itzh-CNenfr

BRAGA E POVOLO A ROVIGO

 

BRAGA E POVOLO A ROVIGO

 

Gli incontri con la categoria non sono mai uguali.

In una sala affollata, a Rovigo, presenti anche il Consigliere Bertazzo, l’ex Tesoriere nazionale Salvan, l’ex Consigliere Moretti, e l’ex Vicepresidente Vigato, oltre ad una folta delegazione del Collegio di Padova, il Presidente Rezzadore, sempre pacato nei toni e gentile nei contenuti, ha introdotto i temi salienti della serata: differenziazione e aumento dei contributi degli iscritti al Consiglio Nazionale e le difficoltà di gestione dei Collegi conseguenza di un aumento della burocrazia richiesta ai soggetti “Pubblici”. Gli ha fatto eco il collega Ferrighi animatore di una diffusa campagna nazionale anti delibera contributi approvata CNPAPAL, indirizzata esclusivamente al Ministero della Giustizia e ai Collegi Territoriali, l’appassionato e simpatico ex tesoriere Simeoni che oltre al rimarcare  le attuali difficoltà gestionali dei bilanci dei Collegi ha rilevato come la decisione del CNPAPAL sia stata approvata senza il coinvolgimento dei Collegi Territoriali. Ma, il collega Simeoni ha spaziato anche sui temi dei Crediti Formativi e della tutela legale degli iscritti. Vivaci sono state le ripetute punzecchiature indirizzate al Presidente Braga e al Consigliere Povolo da parte del Collega Bombonato, ritenendo che ancora una volta la categoria dimostri nella gestione una qualche mancanza di serietà.

Il dibattito si è vivacizzato con gli interventi del Consigliere Bertazzo,  di Lorenzo Salvan volti a rimarcare il lavoro da loro svolto nella precedente Legislatura, nonché dai collegi di Rovigo e Padova che hanno richiamato l’urgenza e l’esigenza di cambiare marcia per rilanciare la nostra categoria. Dopo il lungo intervento del Presidente Braga, la risposta di sintesi della serata l’ha data il collega Toso affermando che gli impegni assunti dal CNPAPAL saranno verificati e giudicati concretamente nel 2022 a fine legislatura.

Noi ci auguriamo che una stretta sinergia e collaborazione permetta ai Collegi Territoriali di verificare costantemente l’operato del CNPAPAL essendo compartecipi e parte attiva. I Programmi di una categoria si realizzano se tutta la categoria sa lavorare insieme. Se una categoria affonda, affondano tutti i professionisti che in essa si sono riconosciuti.

Bella serata, ricca di spunti e vivacizzata da un dibattito a viso aperto.

  • Visite: 626