itzh-CNenfr

SAN MARTINO AL DUCA DEGLI ABRUZZI (PADOVA)

Metti la ricorrenza di San Martino.

La preghiera letta da due allieve. Una sala stracolma di Periti Agrari e di giovani studenti; la Preside, Prof.ssa Olivella Bertoncello (Agronomo), L’Assessore regionale all’Agricoltura l’Agronomo Pan,  un collegamento con il Vicepresidente Unico di Comagri del Parlamento Europeo ed ex Ministro dell’Agricoltura De Castro e i portici stracolmi di allievi, ex allievi, familiari e la giornata grigia improvvisamente diventa festosa e luminosa.

 La sapiente, paziente e appassionata regia è tutta delegata al nostro Presidente Buongiorno. Presidente del Collegio e dell’Associazione ex allievi che pur nell’avarizia del tempo (la mattinata era ricca di eventi) fa affiorare la grandezza di un percorso professionalizzante unico, storico e fortemente raccordato con il proprio territorio.

Giuseppe gioca in casa. Le aule del Duca degli Abruzzi ne hanno apprezzato lo stile, la qualità umana e professionale per decenni. Decenni che senza recidere le radici pugliesi lo hanno fatto innamorare (in tutti i sensi) di Padova e della sua terra. Ed oggi il suo passo deciso accompagna la regia di una giornata diventata tradizione, che lega le giovani generazioni a coloro che sono diventati stimati e riconoscibili professionisti della filiera agroalimentare  e ambientale, sia privata che pubblica.

E se a tavola il formaggio del collega Malghese è accompagnato da un risotto al radicchio rosso e carni, (insaporite da maestri della brace) affiorano soprattutto i sentimenti di legame e riconoscenza con una Scuola che nella sua anomalia straordinaria è stata ed è ancor oggi Scuola … di vita.

L’unico a mangiare in piedi è sempre lui, il Presidente Buongiorno. Accompagnare i piatti diventa così un naturale servire la mensa di amici.

Davvero una bella festa.

 

  • Visite: 138